giovedì 8 agosto 2013

stEAM drEAM

stEAM drEAM (P-Ars 2013)


2 commenti:

  1. Ecco, ora lo posso affermare con maggiore cognizione di causa: stai diventando zen! Come, del resto, fanno intuire un po' tutti i post di questo nuovo blog-diario. Qui lo testimonia soprattutto la ricerca del ritmo del respiro, l'effetto del vento tra le canne vuote (di che materiale sono?), il senso (anche direzionale) del vapore. Vero è che lo "scenario" notturno su un piazzale di cemento potrebbe far pensare alle ciminiere di una fabbrica che coi loro fumi intossicano l'aria, dando un significato d'"impegno civile" all'installazione ma assai meno meditativo. Opterei per la prima sensazione ricevuta, anche per il montaggio, che sottolinea i passi, il tempo scandito, il suono.

    RispondiElimina
  2. SI CONSIDERI IL COMMENTO SOPRA *CANCELLATO* DALL'UTENTE SONIA LUNA.

    RispondiElimina